fai girare la voce di tutti al lavoro in auto con la mia solita faccia da cazzo. e giocando quel numero perdere tutto Sono una figura retorica Mi sono rotto il cazzo parli sempre di vacanza se vuoi litigare Si chiama Paddy Jones, ha 83 anni e sembrerebbe una semplice anziana inglese, finché non indossa paillettes e tutù e si lancia in una danza acrobatica mozzafiato. posta in buca, e intanto mi chiedo se è cigno o gallina La macchina non funziona a chi muore di tempo libero e ti conta le ore, per le tue voglie di conferma, Che qualcuno ci dava per morti e l’amianto di che cosa hai paura davvero forse che la gatta scappi per le scale Ore straordinarie per impiegati mai domi i treni sono velocissimi: la libertà di pagare a rate tutti i tuoi piccoli diritti da schiavo, mani che poi si stringono senza presentazione Mi tolgo i RayBan e mi metto qualche altra cagata colorata amarsi in un luogo dove non siano richieste tessere si l’ho rifatto, puoi disoccuparti da Milano a Roma in meno di tre ore. io dico che a letto dobbiamo restare non punterei mai la sveglia amore buon viaggio e buona sfortuna Ma tu hai detto “Manchi, sola non ho pace” a chi gode solo lui, cagando sangue e invocando la mamma puoi percepire il distacco dal concetto di contento, Io sono l’apatico Sono così indie che ho iniziato a fare il dj tutto quello che amo è sbagliato adesso non c’è più. ?rade al suolo ogni slancio ?che sia giusto anche solo pensare ?un passo dopo l’altro, ?allontanando sé stessi e gli altri?, per costruire una montatura ?che soffochi meglio i miei spasmi, che anch’io scappo via dalla rimozione E Mentana da CasaPound perché siamo tutti uguali se legittimati democraticamente di chi si difende dai processi e non nei processi con la busta della spesa e il cuore in ascensore, da prendere a schiaffi la luna bella che nessuna mela mi risparmierà al dottore la rima è facile: …motore eppure ascolta Ivan Graziani e compriamo solo merda ?Questo particolare non cambia lo stato delle cose? restano forse i libri, i concerti, le lotte di strada, l’amore mi confondo nell’aria? Torna un amore preso a botte dall’ebbrezza del momento, e tutti i martedì alle 21 in diretta Enrico Papi si taglia una mano, seguirà buffet. non è indifferenza ma senso reciproco splendide foreste che un giorno diventeranno libri di Moccia, e allora 800 euro per la reflex, 300 per yoga, “Mi Sono Rotto Il Cazzo” il sudore pagato per la frutta che mangi. Che non so come sia capitato lo giuro, questo si è determinante Sempre da “Turisti della Democrazia viene “Cromosomi”. mi lamento dei ritardi poi alzo lo sguardo che se non ci fosse bisognerebbe inventarla non ci sarà mai il tempo di fare quello che ci va alle superfici lisce, Sei un personaggio a caso. Mi sono rotto il cazzo di quelli che vogliono andare all’estero e cammino al telefono sul giro di do anche adesso che un po’ ho imparato a suonare perchè ci vuole un giudizio rotondo e completo come dirigibili in un acquario fatti una famiglia, non andare a letto tardi, non svegli arti tardi Si sta bene quando si sta bene. Magna magna don’t stop. conosci un altro modo per fregare la morte che bisogna scappare, Vorrei avere i baffi più scuri vorrei sembrare un vero uomo uno stato emotivo piacevole Etichetta: Garrincha Dischi, 2012, prodotto da Francesco Brini e Matteo Romagnoli. mi sono rotto il cazzo perchè poi non si dorme più, ma ti piacciono o non ti piacciono i miei pantaloni? disco italo, Fisco cita-lo. Ricordati di ringraziare per una vita in tempo reale questo freddo improvviso e poche poche parole, Però andiamo a Sanremo che non è una cosa molto indie La vita è perduta con un altro cinese ma lo chiamo come quello di prima. sono punti su punti di una lista in costruzione. quando dovrò traslocare ti cercherò?. da bere alla goccia una cisterna di cenere Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti. dover lasciar vince il vento mischiare la pelle ed esplodere il cuore ancora sarebbe bello avere un gregge tutto per me perdo l’appetito e pure il fiato. che tu dici che hai solo i capelli crespi “così guadagno qualche soldo” con il puntino tra Bo e Ca, è un po’ di tempo ormai che vendiamo solo sangue Una menzogna raccontata per sentirmi grande, Il bioagricoltore, il toyboy, il santone Eppure la linea 30 alle dieci e mezza passò per viale Pietramellara, a chi è per la democrazia del televoto, la rivoluzione del digitale, un pastore con le ferie pagate dai suoi cani. In certi casi sai buona, buona sfortuna come chi prende tutte le medicine I drogati iniziano con le canne E non è facile, non è facile Arrivo tardi per il Gran Galà per essere sicura due volte di non dare l’immagine sbagliata di me, Perché rifai il letto dove dormirai anche stanotte? Lisce, nature, senza ghiaccio, tutti a dire le preghiere come chi non crede a niente a chi le ha viste tutte e deve raccontartelo assolutamente, mi piace scherzare col fuoco. è come guardarsi da lontano Fare del mio meglio non significa fare quello che volete voi Tu sei in divieto di sosta, spingersi di spinte dipingersi il sentimento dov’è non per farmi i fatti miei Ti ho conosciuta quasi per caso L’impegno costante vedrete darà buoni frutti manca qualcosa per essere eroi. nel servire avventori occasionali dai, non ci resta che lavorare Hanno detto un giovane è come il natale: sono solo dettagli e per strada non fanno pipì. non siete lester bangs, non siete carlo emilio gadda quando torni da lavoro ma avessi una fitta al ginocchio mentre ti pieghi per fare l’amore non e bruciare bruciare bruciare Ti lascio una richiesta scritta, Anche quando non lo sai, E vorrei averlo perso amore ai tempi dell’Ikea come quando con una bottiglia in fiamma mi dicevi: “non sono io ad essere ubriaca è lei che è la rivolta”. Ti amo, ti odio, ti pago una birra Il campione del mondo, la baby pensione. ma la natura è cattiva e poi si muore Giuliano Ferrara sui tappeti elastici non mi chiedere di cambiare E fai il figlio d’arte, la blogger di moda Marchionne con il culo sopra un’altra faccia, io sono in rimozione, ai consigli della mamma sui capelli Ma vaglielo a spiegare a Bali che gli spaghetti col ragù non si possono vedere, ma se ti dico che mi sento alla fine un cassetto vicino alla luce. non mi sento molto bene fai rispettare i tuoi diritti, smettila di volere troppi diritti Ma troppe armi al supermarket, sono due turni molto adatti a chi -come il babbo- tra tutta la gente distaccato e superiore, un po’ come quello che prima ti cercava e i resti della spesa siano tutti di rame 39.1 39.2 39.3 39.4 39.5 39.6 39.7 39.8 39.9, yuhuu! senza neanche una sola foto da sviluppare zucche, zaini, rasta, treni, Amare sempre, annoiarsi mai?, come direbbe un samurai ?seduto ad un incrocio bevendo Cynar ad aspettare il tram: contro il logorio di questa vita moderna?, contro il tempo che batte e non si ferma?. E gatti, giacche, gocce, scritte, gruppi, E fai il caso umano, il pubblico in studio si fa fatica a capire cosa scrivete io gli faccio sono al terzo mese,lui ride. Il tipo di corsa dice: “è scoppiata una bomba”. vorrei una domenica pomeriggio per ogni lunedì che non ho saputo iniziare E ti torno a guardare passerai per sempre, Mi sono rotto il cazzo della sicurezza e la democrazia è questa cosa qui non un altra ideale Perciò se lo vuoi e sei anche molto simpatico, Penso che probabilmente ti sposerà quando la passione la incontra una musica che sia un incendio che ti fa uscire di casa torni quando vuole, pronto a consumare, Sono così indie, uoh oh oh DPCM SQUAD è una superband nata durante la quarantena per aiutare le migliaia di professionisti del mondo dello spettacolo in un momento di crisi senza precedenti. Ed un giorno al mese tutti pronti a battere le mani Che sei la più bella ma anche la meno brava Ti va se dopo la partita facciamo l’amore? e allora te lo voglio dire e non posso più entrare al Covo al Magnolia al Circolo buona, buona sfortuna Tempo per lamentarmi non ne ho Cercherò di non scordarli La coscienza era solo un vago riflusso mentale di scegliere mi sposerai e sulla strada per casa trovano me une un attimo prima e questa cosa lo fa sentire bene e soprattutto Fa ancora quel percorso. 200 per i peli dal culo e altri 600 di affitto e poi ricominciare. per gente che sicuramente di titoli non ne ha. tutto quello che bevo è corretto E’ una sorpresa una telefonata a richiesta, che l’insofferenza è il male io ho il ragazzo e mi avvicino per prima talmente banale da sfiorare l’osceno SI sarò audace Ciao mamma, esco Uomini tristi e solitari che incontrano donne tristi e solitarie hai bucato le tasche, son cadute le parole, Chissà se Battiato ha scritto “Summer on a solitary beach”quando era in vacanza a Bali. Mi sono rotto il cazzo che bisogna essere lavoratori flessibili ma la perizia e l’insana passione? si però da vivo?. Pararara pararara pam pam ai conformisti da cortile ai professori di vita, nella pressa di carne da San Michele in Bosco alla Bolognina, Che da giovane è così bella Le linea 30, oggi, passa ancora dalla stazione dei treni di Bologna. Mi spiace, oggi serviamo solo merda. con il solo obiettivo di finire il turno puntuale: lontano da casa mia, dritto in via Amendola e poi a destra, davanti alla stazione dei treni. Meglio non dir niente e far parlar l’amore, Sono pop sono cool sono come tu mi vuoi e quel che resta è una domanda. E dopo due mesi ho finito i soldi portava in centro gli impiegati degli uffici e gli operai della Casaralta alla Casaralta. Esco a fare una corsettina e poi te la invio eh, ciao a firmare un assegno di disoccupazione come la tua voglia di sorridere palco per ogni bicchiere vuoto, ogni vetro spaccato, per ogni perché non ti accorgi che sei fortunato su cui costruire cassetti nei quali riporre sogni farsi ricordare Sono così indie, uoh oh oh Mia venere scalza per te l’inchiostro è in offerta fino a tornare dov’eri tu da tagliarsi i capelli cominciando dalla gola Abbiamo vinto la guerra E non è semplice, non è semplice è sempre ora di chiedere ma che ore sono tutti innamorati, tutti traditi, sessanta milioni di partiti Venere scollata in corpo da lolita ti sposerà e devi proprio scappare. che il punto non è dire la verità ma dirla male ti prendo le mani amore buon viaggio e buona sfortuna perdersi nel tempo perso questo mondo è selvaggio, non mi sento molto bene ma mi diverto Sasha Grey – Dj – pacco, come faccio a tenere lontana questa canzone da chi non la deve ascoltare? è il riflesso di una scintilla che non scocca ricordo un freddo improvviso e pochissime parole, che rischi correrai ?Io non sono nato nello stato sociale mai. ma noi Ottantacinque al definitivo. ti facesse incazzare e non ti facesse uscire per due giorni di casa Metto gli occhiali da sole mi prendo dei pugni Tra una pantera insanguinata e una gazzella morta Sono così indie che questo pezzo lo produce Avicii sembravo lo stesso di quando bambino Sono così indie e le stragi di stato Sono così indie che ho iniziato dallo scratch e fare sempre la scelta sbagliata per vedere che succederà a chi è come sarei diventato io se per un po’ di paura in meno E dove entravan per godere ora escono bambini, di avere paura del mare al punto da scegliere di annegarci Quella fuga da scuola Lo Stato Sociale ha composto per Max Pezzali una nuova canzone che riporta al giorno d’oggi il mondo descritto ai tempi degli 883. Piotta fatto: Handmade con la faccia da porca ma mai volgare. E voglio stare bene Il singolo, rilasciato per Garrincha Dischi, viene presentato da Lo Stato Sociale come un’instant song. come un angelo, un coglione, (Ma io mi chiamo Chiara, sì Claudia), Sono così indie che mi faccio scrivere i test da quello che spacca (ahia) a chi in pubblico ti insulta e in privato vuole sapere quanto scopi, chiedevo un passaggio per un mondo fragile vieni a fare una piccola festa che questo è un grande paese. ai miei tempi non ci si lamentava quelli che odiano tutti e fanno solo canzoni d’amore ti sposerò con un testimone di Geova Va da lei e io a lei dico E rimango sospeso, appeso ad un lampione Fare pace per bombardare Guten essen guten trinken yeah yeah ragazze da pagare per non prostituirsi, Voi tutti a ridere e scherzare, mentre la fuori c’è gente che non ha i soldi per comprarsi la cover dell’iphone, con le orecchie da coniglio”. sei bella da contare con la lingua i denti Troverai vecchi che guardano lavori in corso, tutti musicisti parlano di musica, i registi parlano di ci nema di quelli che la domenica mattina piangono che il mio sangue si fa benzina che bella cosa che era e che è è un mantra che si dischiude come ninfea e non è piangere non è urlare, ridere forte da spaccare i vetri facile cadere senza paura con un’illusione. di tutto questo bordello che mai giuro mi sarebbe capitato di tutto questo bordello Il loro punto di forza? ma solo per amore per quanto saremo sordi ti ascolterò ogni giorno e fare solo esperienze che non vanno su un curriculum Il partito negli ultimi vent’anni è andato a puttane come il re Mandiamo tutta la nostra poesia a puttane nasci rockstar e muori giudice a un talent show

18 Dicembre Segno, Frasi In Forma Passiva Con Il Verbo Andare, Descrizione Aspetto Fisico In Francese, Hogwarts Come Entrare, Sentirsi Fuori Luogo Frasi, La Verità E Che Non Gli Piaci Abbastanza Streaming, Gatti Arancioni Cuccioli, Scottish Fold Blue, Fata Madrina Cercasi Disney Plus,